COPPA ITALIA. GENOA-IMOLESE 4-1
Sito dei Grifoni   
 

16/08 - Il Genoa Ŕ entrato in scena in Coppa Italia e ha superato il turno battendo per 4 a 1 l'Imolese, formazione di serie C che aveva giÓ eliminato la Sambenedettese e la Juve Stabia. Il match Ŕ stato giocato al Comunale di Chiavari per l'indisponibilitÓ del Luigi Ferraris sottoposto a manutenzione. Spalti esauriti in 48 ore di prevendita. I tifosi si sono divertiti a vedere il Genoa giocare un buon calcio e segnare un poker di reti. Tanta curiositÓ di vedere all'opera i nuovi giocatori, in particolare Sch÷ne che ha segnato il quarto gol su punizione.

Genoa in vantaggio al 3' su rigore trasfromato da Criscito e propiziato da un bel dribbling in area di Pinamonti, difensore a terra e pallone sul braccio, Pairetto senza alcun dubbio ha indicato il dischetto. Raddoppio di Saponara, tap-in di testa su respinta del tiro di Ghiglione da parte del portiere Rossi. Terzo gol di Ghiglione che riceve l'assit di Pinamonti da destra e batte il portiere calciando di piatto destro. E' la mezzora, c'Ŕ il cambio precauzionale di Saponara, nulla di preoccupante.



Il Genoa entra un modalitÓ amichevole e cerca la via della rete per i suoi attaccanti. Diversi tentativi. Radu inoperoso, ad ogni modo nel primo tempo sull'1 a 0 va segnalato un tentativo di rovesciata di Latte Lath e il successivo tentativo sotto porta di Vuthai arrivato in ritardo con i nostri difensori un po' distratti.

Ripresa a ritmi bassi, il Genoa sembra soddisfatto del risultato. Un'incursione di un attaccante avversario al limite dell'area induce Zapata e Romero a commetere un fallo evitabile. La punizione dal vertice Ŕ calciata bene e trova Alimi pronto sul secondo palo, troppo libero, al colpo di testa e la palla Ŕ nel sacco. Il gol dell'Imolese risveglia il Genoa che si riversa nella metÓ campo avversario e produce azioni e corner. Colpisce un palo con Pinamonti al volo dal Limite, infine il Genoa segna il quarto su punizione con Sch÷ne, traiettoria strana del pallone che inganna il portiere.

Assenti Barreca (febbre), Pandev, Gumus, Sturaro. Per la prima volta il Genoa Ŕ sceso in campo per una partita ufficiale con cambi limitati. Potrebbe preoccupare l'attuale "sterilitÓ" degli attaccanti, ma il fatto che segnino gli altri giocatori significa che c'Ŕ qualitÓ e gioco. Un po' pi¨ preoccupante invece la fragilitÓ in fase difensiva che si manifesta di tanto in tanto. Le due situazioni concesse all'Imolese devono fare riflettere e migliorare.


Il gol di Criscito    (1400KB)
Il gol di Saponara    (1600KB)
Esultanza gol di Ghiglione    (3200KB)
Il gol di Sch÷ne    (2900KB)


RETI: 3' pt Criscito (rig), 24' pt Saponara, 29' pt Ghiglione; 9' st Alimi, 30' st Sch÷ne

GENOA: Radu, Romero, Zapata, Biraschi, Ghiglione, Lerager, Schone (35' st Romulo), Saponara (30' pt Radovanovic), Criscito, KouamÚ (29' st Favilli), Pinamonti. Allenatore Andreazzoli. A disposizione: Marchetti, Jandrei, Sanabria, El Yamiq, Jagiello, Agudelo, Cassata.

IMOLESE: Rossi, Garattoni, Boccardi, Carini, Valeau, Marcucci, Tentoni (23' st Padovan), Provenzano (41' st Della Giovanna), Maniero (6' st Alimi); Latte Lath, Vuthaj. All. Coppitelli.

ARBITRO: Pairetto di Torino.