Il solito imbonitore nulla più [dal muro]
Giannino   
 

Alla ricerca di qualche applauso, qualche complimento, di qualche consenso perduto.
Cercando, seppur con concetti diversi, di imbonire i tifosi esattamente come aveva fatto la sera prima il suo ex collega.
Ma il boccone avvelenato tirato da Garrone era comunque un boccone ghiotto, addirittura più dei reali problemi del Genoa visti e sofferti sul campo.
La caduta di stile di Garrone, non parli mai più del Genoa, non avrà il coraggio di andare nel suo stesso stabilimento balneare.
Il gol di Boselli che brucia ancora.
Esiste una trattativa ma i fondi vogliono solo raddoppiare il loro investimento.
Preferirebbe un imprenditore Genovese e Genoano che ci metta anche tanta passione.
Come se non sapesse che a Genova non esiste una sorta di Moratti o di Sensi.
Le stesse identiche cose che ho letto e sentito pronunciare innumerevoli volte dagli stessi tifosi.
Che ha sofferto tanto, che a fine partita non sapeva nenache dove si trovasse, che non vuole ripetere un'altra annata di questo tipo.
La solita inutile domanda su Piatek che, a cose viste, non venderebbe più.
Risposta che di più scontato non c'è nulla.
Ma, allo stesso tempo, non si aspettava che quella cessione generasse un risultato sportivo di questo tipo.
Come se gli esempi di Pavoletti e Rincon non fossero stati un monito, non contassero nulla.
Un quarto d'ora di intervista di niente mischiato al nulla.
E si perchè provare a parlare di calcio, di campo, di mercato mirato in collaborazione con l'allenatore, non ci ha pensato neanche un secondo.
Promesse meglio non farne ed in effetti, vista la percentuale di mantenimento, meglio così.
L'ennesimo boomerang sulle nostre teste, più che sulla sua, proprio no, grazie.
Ma, allo stesso tempo, di certezze, anche minime, neanche l'ombra.
Però esiste un piano B, in alternativa ad un'eventuale mancata cessione societaria.
Un piano B che è "in natura" in quanto lui non può scappare.
Bene e allora che, almeno stavolta, si metta d'impegno e costruisca una squadra pronta, completa, equilibrata, in sintonia coi desideri del suo allenatore.
Altrimenti, continuando con questo tipo di gestione che abortisce tutto tranne l'esasperazione del suo business, più che un piano B sarà un piano per andare in serie B.
Forza Genoa.