Genoa-Spal 1-1

15' pt Petagna, 38' pt Piatek (rig)

Commento
di SdG   ser20181209a

L'arbitro complica la prima di Prandelli espellendo Criscito al 10'. Segna Petagna, pareggia Piatek su rigore

Accogliamo questo pareggio come una vittoria. La prima di Cesare Prandelli sulla panchina del Genoa, dopo appena un allenamento e mezzo, è stata condizionata dall'espulsione di Mimmo Criscito, il capitano della squadra, cacciato al decimo minuto per un fallo a centrocampo su Schiattarella. L'arbitro Pasqua e il varista Aureliano decidono di far giocare il grifone in dieci per più di 80 minuti.

A complicare le cose, un fallo di Biraschi permette alla "Giacomense" di battere la punizione che porta i ferraresi in vantaggio: cross di Schiattarella, testa di Felipe e altro colpo di testa di Petagna. Ennesimo gol subito su palla inattiva.

Genoa in difficoltà, ci vuole tempo per riassestarsi. Anche a Torino abbiamo avuto un espulso e allora Juric aveva tolto il suo capocannoniere Piatek. Prandelli, no. Piatek e Koumé se li è tenuti per tutta la partita. Dopo l'espulsione ha riassestato la squadra con la difesa a 4 arretrando Lazovic col supporto di Kouamé. All'inizio del secondo tempo ha lasciato Pereira negli spogliatoi e inserito Gunter. Gli altri cambi: Veloso dopo l'ammonizione e qualche giro a vuoto a centrocampo, dentro Rolon che è entrato con bun piglio ed è stato molto positivo. Solo nei minuti di recupero il terzo cambio: Zukanovic per Sandro afflitto dai crampi.

Genoa nel primo tempo in grane difficoltà. Subisce corner pericolosi, la difesa si comporta bene. Il Grifone agisce di rimessa, chiede un rigore per un fallo in area su Sandro. Il rigore è concesso al 36' quando sugli sviluppi di un corner Romero viene agganciato in area da Fares. L'azione continua, ma a palla ferma interviene il VAR e Pasqua dopo aver studiato le immagini indica il dischetto. Piatek batte Gomis e segna il suo undicesimo gol in serie A.



Genoa aggredito, la Spal sfrutta bene l'uomo in più e schiaccia i nostri andando vicino al gol con Schiattarella, palo, poi una doppia parata di Radu su Petagna, infine altro colpo di testa ravvicinato di Petagna che Radu devia sulla traversa.

Ripresa col Genoa che si affida ai lanci lunghi e va vicino al gol con Piatek che su un rilancio si trova Gomis uscito fino al limite dell'area e non riesce a superarlo, il portiere respinge. Genoa vicino al gol ancora in contropiede con Rolon che lancia Kouamé che semina tutti e colpisce di destro, Gomis si distende e salva i suoi.

La Spal ci prova fino alla fine ma il Genoa è concentrato e chiude ogni varco. Concede solo un colpo di testa al subentrato Floccari che però mette abbondantemente a lato. Gli ospiti sono costretti a fare la partita, ma le idee scarseggiano. Due i minuti di recupero concessi da Pasqua che forse si è reso conto di aver rovinato la nostra partita. Per riparare avrebbe potuto cacciare uno degli altri, ma mancano un paio di secondi gialli.

Servivano i tre punti, dobbiamo accontentarci. La classifica piange, e vanno ancora sgomberate le macerie lasciate dal disastro croato. Abbiamo la terzultima e la decima a 5 punti. Siamo in lotta per non retrocedere. Calendario difficile, alcuni giocatori da recuperare, Criscito squalificato. Si va a Roma ed è dura. Per la prossima in casa dovremo essere bravi e riuscire a tornare alla vittoria che manca da troppo tempo. I ragazzi sono usciti dal campo fra gli applausi, meritati.


Il gol di Piatek  


GENOA - SPAL   1 - 1(15 - 09/12/18)
15' pt Petagna, 38' pt Piatek (rig)
Radu, Biraschi , Romero, Criscito , Pedro Pereira (1' st Gunter), Hiljemark, Sandro (Zukanovic dal 47' st), Veloso (Rolon dal 21' st), Lazovic, Piatek, Kouamé [All. Prandelli, Marchetti, Vodisek, Lisandro Lopez, Lakicevic, Medeiros, Pandev, Omeonga, Favilli]
Gomis, Bonifazi , Vicari , Felipe, Lazzari, Missiroli (Valoti dal 25' st), Schiattarella (Valdifiori dal 31' st), Kurtic, Fares, Petagna (Floccari dal 37' st), Antenucci [All. SempliciPoluzzi, Milinkovic-Savic, Djorou, Simic, Costa, Dickmann, Everton Luiz, Viviani, Paloschi]
Arbitro: Pasqua di Nocera Inferiore - Corner: 1-6 - Recupero: 4' e 3' - Spett: 19.571