Bologna-Genoa 1-1

16' pt Destro, 33' st Lerager

Commento
di SdG   ser20190210a

Un gol regalato, pareggio meritato di Lerager, tante occasioni per raddoppiare. Sofferenza solo nel finale

Ottimo punto in casa del ringalluzzito Bologna di Mihajlovic, reduce dalla vittoria al Meazza con l'Inter. La squadra di Prandelli allunga a tre i risultati positivi e sistema gli scontri diretti con i felsinei. Alla fine il risultato è giusto, il Bologna ha legittimato il suo pareggio con i quindici minuti finali di partita, quando ha battuto corner a ripetizione, colpito una traversa e costretto Radu a due grandi parate.

Ma il resto del match lo ha fatto il Genoa, compreso il gol del Bologna, un autentico regalo del nostro portiere uscito a vuoto su un facile cross in area per la testa di Destro. Se il primo tempo fosse finito 3 a 0 per noi nessuno avrebbe potuto dire niente. Il tiro di Lerager al volo da fuori, bello ma alto, il magnifico scambio Sanabria - Kouamé di tacco e tiro di sinistro del paraguaiano con parata di Skorupski, il colpo di testa di Sanabria, Skorupski para d'istinto, infine il gol del pareggio di Lerager su corner dalla destra calciato da Lazovic.

Ripresa con 10 minuti di predominio dei padroni di casa che attaccano disperatamente alla ricerca del vantaggio e trovano un Genoa in stato confusionale, ma producono solo un tiro insidioso di Edera deviato, Radu salva di piede. Esce invece il Genoa che va vicino al vantaggio con Criscito e con Veloso, tiri dalla distanza fuori di poco, con Radovanovic tiro respinto dal portiere, col colpo di testa con Kouamé, palla deviata sulla traversa e in corner.



I cambi fanno la differenza sugli equilibri del match. Il serbo manda in campo Santander, Sansone e Dzemaili. Prandelli invece ha giocatori contati in difesa per via dell'assenza di Romero squalificato, mentre a centrocampo oltre alle assenze di Sturaro e HIljemark, deve fare i conti anche col forfait di Rolon per attacco febbrile. Per l'attacco c'è Pandev in panca, mancano Favilli e Lapadula.

Il Genoa fa più fatica quando iniziano a mancare le energie e il cambio Bessa per Veloso, portoghese forse il migliore dei nostri, aiuta poco. A 8 minuti dal termine dentro Pereira per Lazovic per tentare di blindare la fascia destra sempre in sofferenza, infine Pezzella per Koumé al 90'. All'87' Danilo spaventa il Genoa colpendo una traversa e subito dopo con un tiro fortissimo che Radu devia in corner.

Per il Bologna ha l'ultima occasione al 94', gentilmente concessa da Rocchi di Firenze, oggi benevolo con Palacio (meritava il secondo giallo) e con Pioli e Mattiello che andavano ammoniti come da regolamento per evidente trattenute ai danni dei nostri. Punizione deviata in corner e triplice fischio. Genoa che muove la classifica e tiene a distanza il Bologna. Bene così.


Il gol di Lerager  


BOLOGNA - GENOA   1 - 1(23 - 10/02/19)
16' pt Destro, 33' st Lerager
Skorupski, Mbaye , Danilo, Gonzalez, Mattiello, Poli (30' st Dzemaili ), Pulgar, Palacio , Soriano, Edera (25' st Sansone), Destro (15' st Santander) [All. Mihajlovic, Da Costa, Dijks, Helander, Calabresi, Nagy, Krejci, Donsah, Svanberg, Falcinelli]
Radu, Biraschi, Gunter, Zukanovic, Criscito, Radovanovic, Veloso (35' st Bessa), Lerager, Lazovic (37' st Pereira), Sanabria , Kouamé (45' st Pezzella) [All. Prandelli, Marchetti, Jandrei, Lakicevic, Rolon, Candela, Rovella, Dalmonte, Pandev, Schafer]
Arbitro: Rocchi di Firenze - Corner: 13-3 - Recupero: 1' e 5' - Spett: 17.385