Roma-Genoa 3-3

6' pt Under, 16' pt Pinamonti, 30' pt Dzeko, 43' pt Criscito (rig), 4' st Kolarov, 25' st Kouamé

Commento
di SdG   ser20190825a

Esordio positivo in campionato nello stadio tradizionalmente più ostico dal ritorno in serie A, ben 12 sconfitte consecutive. Il Genoa ha ottenuto un ottimo pareggio pur andando tre volte in svantaggio. Pinamonti, Criscito su rigore e Kouamé hanno risposto ai gol di Under, Dzeko e Kolarov su punizione.

Inizio un po' timido del Genoa, entrato in campo con Lerager inizialmente più alto rispetto a Schone e Radovanovic. Difesa a 3 con Mimmo, Zapata e Romero, ai lati Barreca e Ghiglione, in attacco Kouamé e Pinamonti. Molte assenze per Andreazzoli che ha presentato lo stesso un Genoa capace di giocare a viso aperto e indomabile.

Primi minuti, i nostri hanno subito le folate dei giallorossi, fase difensiva difficile quando presi in velocità. Il vantaggio è di Under che fa diversi metri palla al piede, si accentra e tira evitando Criscito e Zapata. Azione che ha fatto riflettere un po'. Il Genoa al cospetto delle grandi non deve perdere compattezza.

Il pareggio di Pinamonti è frutto di una bella azione: traversone di Criscito, torre in area di Romero, pallone che Pinamonti contende a Lerager e scaraventa sotto alla traversa. Rete fuga un po' i dubbi di alcuni sulle capacità del nostro centravanti.

Entra in partita Dzeko che prima viene lanciato in area e si trova a tu per tu con Radu, bravo il nostro portiere ad uscire e a respingere la conclusione. Poi il bosniaco va a prendere un lob in area, letto male dalla nostra difesa, salta Zapata e Ghiglione, troppo attenti a non commettere fallo, e tira in scivolata anticipando l'intervento di Romero. Gol.

Sembra che debba andare come sempre, anche questa volta, ma il Genoa pareggia con Kouamé che riceve al limite dell'area e fa sponda per Pinamonti che entra in area e viene affrontato Jesus. Rigore, dopo tante proteste, Mimmo segna con un rasoterra alla sinistra di Lopez che tocca, ma non riesce a respingere. Roma che non ci sta e Florenzi prova a sorprendere Radu ricevendo dalla bandierina e calciando al volo da 25 metri, paratona. Il primo tempo finisce in pareggio.



Ripresa e andiamo subito sotto. La Roma attacca, ma facciamo interventi sporchi. Regaliamo tre punizioni in pochi minuti. La seconda per fallo di Radovanovic su Zaniolo è fatale. Tira Kolarov: traversa, palla che rimbalza dentro la porta ed esce, Calvarese si avvale della goal line technology.

Pazienza. Sembra segnata, ma i ragazzi oggi in campo con la terza maglia in onore della bandiera di Genova, non ci stanno. Lottano su ogni pallone e vincono anticipi e duelli a centrocampo, mentre i giallorossi accusano un po' di stanchezza. Il terzo pareggio è spettacolare: apertura di Radovanovic per Ghiglione, stop e cross perfetto in area dove irrompe Kouamé che segna in tuffo di testa.

Manca ancora molto alla fine, Andreazzoli mette El Yamiq per Barreca, poi Pandev per Pinamonti, e nel recupero Sanabria per Kouamé. La Roma spinge e concediamo una palla gol clamorosa: assist dal fondo, deviazione di Radu che favorisce Zappacosta che liscia il pallone. La difesa respinge. E' fatta, l'agognato pareggio all'Olimpico arriva dopo 4 minuti di recupero. Fonseca in conferenza stampa ieri aveva detto che voleva vincere dominando, ma ha pareggiato senza dominare.

Molto bene Radu, determinante con alcune parate, Lerager uscito prepotentemente alla distanza, Schöne sempre nel vivo con la sua personalità, Pinamonti un gol e un rigore procurato, Kouamé un assist e un gol. Bene tutti gli altri. Le “sbavature” viste oggi saranno analizzate dai tecnici del Genoa.


Il gol di Pinamonti  
Il gol di Criscito  
Il gol di Kouamé  


ROMA - GENOA   3 - 3(01 - 25/08/19)
6' pt Under, 16' pt Pinamonti, 30' pt Dzeko, 43' pt Criscito (rig), 4' st Kolarov, 25' st Kouamé
Pau Lopez, Florenzi (32' st Zappacosta), Jesus (19' st Mancini), Fazio, Kolarov, Cristante, Pellegrini , Under, Zaniolo, Kluivert (29' st Pastore), Dzeko [All. Fonseca, Antonucci, Diawara, Fuzato, Mirante, Santon, Schick, Veretout]
Radu, Romero , Zapata, Barreca (28' st El Yamiq), Ghiglione, Schöne, Radovanovic, Lerager, Criscito, Kouamé (46' st Sanabria), Pinamonti (41' st Pandev) [All. Andreazzoli, Biraschi, Favilli, Jagiello, Jandrei, Marchetti, Romulo, Rovella]
Arbitro: Calvarese di Teramo - Corner: 5-1 - Recupero: 4' e 4' - Spett: 35.000