GENOA-INTER 0-3

34' pt Lukaku, 38' st Sanchez, 48' st Lukaku

Commento
di SdG   ser20200725a

Era prevedibile. La grande Inter è venuta a Genova, ha schierato la formazione migliore contro un Genoa rabberciato e si è presa i punti che la fanno volare al remunerativo secondo posto in classifica. Ecco i grandi affari di Preziosi che hanno permesso a Marotta e C. di sfangarla col fair play finanziario: in due anni 4 sconfitte, 0 gol segnati, 16 gol subiti.

Il Genoa non ha giocato male. Il risultato pesante è dovuto alla generosità dei nostri giocatori che negli ultimi dieci minuti hanno attaccato in massa per recuperare il vantaggio di Lukaku, gol segnato di testa nel primo tempo e viziato da un fallo su Zapata invisibile al VAR, ma chiaro nei replay tv.

Il Genoa è apparso dinamico, si è affidato ai lanci per i due grossi davanti, è andato al tiro di testa con Pinamonti, ha lottato in ogni parte del campo. Ha sfiorato il gol su punizione con Jagiello. La qualità dell'Inter è emersa, ma quando nel secondo tempo il Grifone ha attaccato con i difensori ha creato grattacapi ai giocatori di Conte. La migliore occasione è per Rovella, buon debutto da titolare per lui, che intercetta un passaggio di Ranocchia e scatta con Pinamonti e Favilli e serve il giocatore sbagliato, Favilli, favorendo il recupero dei difendenti.



Il Genoa ha attaccato per pareggiare, ma ha pagato sul ribaltamento di gioco dopo un cross di Goldaniga e una conclusione aerea sporca di Zapata. Dall'altra parte Criscito non stende Moses per non beccare il secondo giallo e Sanchez ha avuto vita facile nell'area piccola contro i nostri due centrali rientrati e stanchi. Nel recupero Lukaku in contropiede scarta tutti e segna il terzo.

Occasioni da rete 5 a 4 per l'Inter, ma chi sperava in un punto oggi era un simpatico ottimista. Ci si consoli con alcune conferme: Jagiello è un giocatore utile, un recuperatore di palloni che ci voleva. E corre. Rovella ha qualità ed è destinato a giocare nella massima serie, lontano da Genova. Pinamonti combatte. Mimmo si sta ritrovando. Goldaniga è un giocatore positivo anche se oggi il Genoa ha subito. Behrami è recuperato. Cassata è quasi pronto a rientrare.

Inter al gran completo e Genoa senza Masiello (tenuto a riposo in panchina), Sanabria, Lerager, Sturaro, Falque tutti in tribuna. Shöne e Pandev impegnati a ripresa inoltrata. Recuperare e rifiatare. Restano due partite difficili. Non guardiamo i risultati degli altri.


GENOA-INTER 0-3(36 - 25/07/20)
34' pt Lukaku, 38' st Sanchez, 48' st Lukaku
Perin, Goldaniga, Romero , Zapata, Ankersen (31' st Ghiglione), Jagiello, Behrami (14' st Schöne), Rovella (32' st Destro), Criscito , Favilli (25' st Pandev), Pinamonti [All. Nicola, Ichazo, Marchetti, Barreca, Biraschi, Eriksson, Bianchi, Cassata, Masiello]
Handanovic , Skriniar (20' st D'Ambrosio), Ranocchia , Godin, Moses (38' st Candreva), Brozovic, Gagliardini , Biraghi (38' st Young), Eriksen (19' st Borja Valero), Lukaku, Lautaro (19' st Sanchez) [All. Conte, Padelli, Berni, De Vrij, Esposito, Pirola, Agoumé, Bastoni]
Arbitro: Massa di Imperia - Corner: 4-6 - Recupero: 2' e 4' - Spett: 0