Hanno detto...


29/10/2019 - Penso al presente

THIAGO MOTTA - «Con una vittoria si lavora con più serenità, ma non bisogna mai guardare al passato. Ho battuto la Juve da giocatore? Bei ricordi, ma penso al presente. L'importante è giocare da squadra, l'uno per l'altro, se sarà così faremo un gran partita.
La partita che conta è sempre la prossima, poi avremo tempo per pensare all'Udinese. Lavoriamo giorno per giorno, mettendo energia nel presente. Ronaldo? Tutta la Juve va affrontata da squadra.
Kouamé è un giocatore che può dare una mano alla squadra ovunque giochi, con la giusta mentalità e le idee che sa portare in campo. Quando la squadra funziona anche i singoli possono esaltarsi.
La Juve è fortissima, ma io non mi preoccupo. Con il Brescia non è da buttare il primo tempo, abbiamo giocato con il baricentro più basso ma è da studiare così come il secondo. Turnover? Io schiero quelli che ritengo siano i migliori per affrontare una determinata squadra.
I ragazzi si sono allenati bene e sono affiatati. Esultare tutti insieme è sempre un bellissimo segnale. Agudelo e Gumus il giorno dopo li ho trovati bene, così come tutti gli altri.»

(fonte: profilo twitter genoacfc.it)